Festival Filosofia 2012

Parafrasando le parole del Resto del Carlino “per noi che venivamo da giorni di angoscia e di paure, e da notti scosse da timori e tremori, vedere le piazze piene di gente, ammirare una folla multiforme e appassionata è stato come un toccasana, una medicina. Ne avevamo bisogno. Sentivamo l’esigenza di ritrovare, anche in questo, una nuova forma di appartenenza […] la filosofia ha trasposto tutto questo nei territori del pensiero e della parola ‘significante’.”